Perchè scegliere noi?

  • Per l'affidabilità, la cortesia e
    la competenza dello staff clinico
  • Per l'efficiente laboratorio con
    risultati in pochi minuti
  • Siamo disponibili per visite
    a domicilio

Tu sei qui

Insufficienza renale nel gatto

16 Marzo 2017

L'insufficienza renale cronica (IRC) è una delle malattie di più frequente riscontro nel gatto anziano. E' una malattia degenerativa dei reni, le cui cause non sono ancora del tutto note (con ogni probabilità entrano in gioco molteplici fattori) per cui si perde la funzionalità di un numero sempre maggiore di nefroni (le unità strutturali del rene) finché i reni non riescono più ad assolvere al loro compito, ovvero rimuovere le tossine dall'organismo; i primi sintomi sono un aumento della sete e della frequenza della minzione, perdita di appetito e dimagramento, mantello scadente, disidratato e con forfora, problemi del cavo orale fra cui stomatiti, gengivite ed alito cattivo. L'insufficienza renale è una malattia progressiva, acuta o cronica, che non può essere guarita una volta in atto; ma si può rallentarne notevolmente il decorso, per mezzo di una terapia dietetica specifica, integratori ed idratazione del soggetto per via sottocutanea e/o endovenosa. Pertanto, è importante effettuare una diagnosi negli stadi precoci, quando il gatto è ancora asintomatico o paucisintomatico. La diagnosi viene eseguita attraverso una serie di esami di laboratorio (del sangue e delle urine) che rilevano l'alterazione di parametri specifici (urea, creatinina, peso specifico delle urine e proteinuria) e mediante l'esecuzione di indagini specialistiche (ecografia addominale). Il nostro consiglio è di eseguire un check-up completo ogni due anni nell'animale adulto (>6 anni) ed annuale nel paziente geriatrico (>10 anni).